Il primo sito dedicato alla formazione sui temi della sicurezza sul lavoro

Ultimo aggiornamento di domenica 29 gennaio 2012

HomeContatti    

 

 Orologio aggiornato

 

Torna alla HomePage ...

Scopri il mio sito ...

Leggi le sentenze sulla formazione ...

Consulta i siti sulla sicurezza del lavoro ...

Scarica i documenti più interessanti ...

Scarica il materiale didattico per formatori ...

Guarda i filmati più interessanti ... Scopri i prossimi incontri interessanti ... Guarda i filmati di YouTube ...
Rispondi ai miei test ... Guarda e scarica foto ... Le migliori tesi sulla sicurezza ...
     
     
     
 
     

 

 

 

 

 

 

Cos'è www.formazioneesicurezza.it

Il primo sito dedicato alla formazione sui temi della sicurezza sul lavoro.

Questo sito vuole diventare il punto di riferimento per tutti coloro che si occupano di formazione nei temi della sicurezza sul lavoro.

Il D.Lgs.9 Aprile 2008, n.81 (Testo unico sulle norme di sicurezza del lavoro) con gli articoli 36 e 37 ha sottolineato l’importanza della formazione dei lavoratori come misura di prevenzione degli infortuni e delle malattie professionali. Altri articoli dello stesso decreto sottolineano come un lavoratore in possesso di informazioni e di indicazioni operative possa di fatto lavorare in maniera più sicura rispetto a colleghi che affrontano la quotidianità del lavoro allo sbaraglio.

L'autore ha raccolto diverso materiale utile per i formatori ai quali comunque si chiede un proprio contributo per far crescere il sito. Se nella propria attività qualcuno avesse prodotto del materiale che vuole condividere con altri può inviarlo all'autore che provvederà a pubblicarlo rendendolo disponibile a tutti coloro che con la formazione vogliono dare un proprio contributo per aumentare la sicurezza sul lavoro.

All’interno del sito sono riportate alcune sentenze che riguardano il tema della formazione dei lavoratori. E’ ormai assodato che la mancata formazione dei lavoratori può costituire, in caso di infortunio, un preciso nesso di causalità con gli eventi patiti dagli stessi.

Vengono riportati diversi filmati fatti dall'autore o che lo stesso ha acquisito da altre fonti. Il formato e la durata di tali filmati varia a seconda dell’origine (mpg, avi, ecc.).

Nella sezione documenti sono riportati documenti di varia origine che hanno comunque sempre una stretta relazione con la formazione dei lavoratori. Tra i documenti si riportano gli accordi Stato – Regioni del 21/12/2011, libri, opuscoli, le linee guida sulla formazione e altri di vario genere.

Nella sezione corsi vengono riportati dei veri e propri corsi in vari formati ma composti nella maggioranza dei casi di slide che possono essere proiettate attraverso un videoproiettore. I corsi vengono proposti in formato PowerPoint e Adobe Acrobat. In questa sezione vengono presentati IN ESCLUSIVA dei videocorsi composti da filmati e slide sincronizzate.

 

Cos'è l'andragogia

 

... ovvero la formazione degli adulti nella tematica della sicurezza sul lavoro.

 

Ipotesi fondamentale:

Non si può insegnare qualcosa ad un uomo, puoi soltanto aiutarlo a scoprirla da sé.

 

FORMAZIONE : (processo di apprendimento)

Se fai quello che hai sempre fatto, otterrai quello che hai sempre ottenuto.

 

“La cultura è ciò che resta all’uomo dal suo passato, ancora operante nel presente, per modellare il suo futuro”

(J. Myres)

 

La formazione professionale, tema sempre più attuale, prevede che un percorso lineare nel tempo accompagni l’uomo nella sua vita lavorativa; la formazione diviene quindi un  processo continuo e personalizzato.

 

APPRENDIMENTO (fare un’esperienza che poi mi possa servire)

Qualsiasi cambiamento relativamente permanente che si verifica in conseguenza di un’esperienza o di un’abitudine, non significa solo accumulare conoscenze nuove, ma attribuire un valore alle esperienze che viviamo.

 

ANDRAGOGIA = Apprendimento negli Adulti

 

PEDAGOGIA = Apprendimento nei Ragazzi

 

GLI ADULTI APPRENDONO MEGLIO SE:

  • Associano effetti desiderabili al nuovo messaggio/comportamento

  • Colgono una differenza tra sé e il desiderato

  • Praticano – sperimentano

  • Si fissano degli obiettivi (al fine di poter sempre progredire e migliorare nella conoscenza).

 

MODELLO DI DAVID KOLB

L’apprendimento avviene secondo quattro fasi principali:

  1. Le esperienze concrete (vivere quotidiano)

  2. L’osservazione e la riflessione (osservare gli altri, leggendo, guardando)

  3. La concettualizzazione astratta (teorie astratte)

  4. La sperimentazione attiva (sperimentare il sapere, vedere, fare)

 

CI SI RICORDA:

  • Il 10% di ciò che si legge

  • Il 20% di ciò che si ascolta

  • Il 30% di ciò che si vede

  • Il 50% di ciò che si vede e si ascolta

  • L’80% di ciò che si dice

  • Il 90% di ciò che si fa

 

Ascolto e Dimentico

Leggo e Capisco

Vedo e Ricordo

Agisco e Imparo

 

LE AREE DELL’APPRENDIMENTO

  1. SAPERE (Conoscenza…..)

  2. SAPER FARE (Abilità, tecnica…)

  3. SAPER ESSERE (Saper insegnare)

 

LA COMUNICAZIONE

  • Attenzione ai tecnicismi e ai gerghi professionali (talvolta incomprensibili)

  • Frasi brevi, con pochi incisi e subordinate

  • Evitare il ritmo costante

  • Usare un po’ di enfasi e di sottolineature tonali

  • Sguardo sempre rivolto alle persone

  • Muoversi un po’ per usare lo spazio

  • Cercare di coinvolgere il più possibile

 

su

Webmastering by Giancarlo Negrello